prossimamente:

Siamo davvero prossimi all'avvio dei primi eventi in programma per il 2017, che inaugureranno la ricchissima rassegna dedicata al bimillenario della morte di Ovidio.

Il giorno 26 marzo, si terrà la prima delle escursioni in programma: "il perfetto triangolo culturale", Sulmona, Archeo-trekking, in collaborazione con l’associazione Arcobaleno del Sirente.

Il giorno 2 aprile, presso Sulmona, avrà invece luogo la prima delle conferenze in programma: ”Ovidio e l’arte, a cura di Adriano Ghisetti Giavarina (prof. Ordinario Univ. Pescara-Chieti).

Sempre il 2 aprile vedrà l'inaugurazione della mostra: Rassegna di Pittori e Incisori: Omaggio a Ovidio” in collaborazione con la C.G.I.L. presso Palazzo Corvi, Vico del Vecchio, 5, che si protrarrà fino al 28 maggio.

Per consultare l'intero programma della rassegna, è possibile visitare la pagina dedicata, nella sezione "eventi" e, per chiedere informazioni e chiarimenti sulle singole attività, è possibile contattarci tramite la sezione "contatti".

Vi aspettiamo numerosi!

omaggio a Ovidio nel bimillenario della morte

È doveroso ribadire ancora una volta, e sempre con più convinzione, che ci sono degli eventi speciali che danno il senso alla storia e alla realizzazione di un progetto. Il bimillenario della morte di Ovidio, il massimo poeta dell’età augustea e certamente tra i più grandi elegiaci dell’umanità latina, è senza dubbio da annoverare come uno degli avvenimenti più straordinari, donde la necessità di un progetto ad hoc che si prefigge lo scopo precipuo di valorizzare le peculiarità storiche e letterarie di una figura tanto eminente: Ovidio Nasone, Publio. Questo è anche quello che ci impone lo statuto della nostra associazione che all’art. II così recita: “… divulgare la cultura archeologica, storica, letteraria, artistica, scientifica e socio-antropologia della Regione Abruzzo…”. Pertanto, il Gruppo Archeologico Superequano, ente con personalità giuridica, nell’anno 2017, 38° della sua fondazione , ha preparato un progetto con il quale intende ripercorrere il cammino di questo Nostro Universale Vate.

Per la realizzazione di tale progetto, saranno organizzate conferenze, pubblicazioni, mostre, eccetera e, nel contempo la nostra associazione attuerà anche altre manifestazioni rientranti nella usuale attività, che, qui di seguito sono elencate e specificate:

gli scopi dell'associazione

Nel 1979, per volontà di un gruppo d'amici accomunati dalla passione per la storia locale, nasceva l'Associazione culturale denominata Gruppo Archeologico Superequano. L'evento costitutivo fu dettato non da effimeri intenti ma dalla consapevolezza che il territorio della nostra amata terra d'Abruzzo, fosse ricco di una storia millenaria che, per alcuni luoghi e determinati argomenti, è ancora da “scoprire” e da “dissotterrare”, pertanto da studiare e valorizzare.
Ricerche, studi, e quant'altro, in questi anni hanno confermato nei fatti la giustezza di quell'intuizione, riempiendo anche di legittima soddisfazione i fondatori dell'Associazione e ripagandoli in qualche maniera degli sforzi fatti, sia nel propugnare approfonditi studi sul territorio, che nell'ostinata opera di sensibilizzazione delle popolazioni riguardo alla nostra “Storia Patria”. Crediamo, in ogni caso che una delle cose più notevoli messe in campo dalla nostra Associazione sia la pubblicazione della collana di Quaderni intitolata "Contributi alla Cultura dell'Abruzzo", la quale ha dato un notevole apporto scientifico a quanti vogliono sviluppare ricerche sul territorio.
Per cui, sintetizzando, lo scopo precipuo della nostra Associazione si può così riassumere:

  • vigilare, tutelare, segnalare, catalogare, raccogliere, fotografare, tutto il materiale possibile che compone il patrimonio artistico e culturale della nostra terra;
  • sensibilizzare ed informare i cittadini sul cammino dell'uomo in terra d'Abruzzo con particolare riferimento all'area dei Peligni Superequani.
  • divulgare la cultura archeologica, storica, letteraria, artistica, scientifica e socio-antropologica della Regione Abruzzo attraverso la pubblicazione di studi sugli argomenti, la formazione di una Biblioteca d'Abruzzesistica, l'organizzazione di conferenze, convegni,mostre, corsi di studio, di gite e viaggi d'istruzione, ricerche ed altre iniziative utili.

L'Associazione aspetta le Vostre adesioni! Facciamo auspici affinché esse siano numerose e fruttuose, affinché si possa proseguire il giusto cammino per riportare alla luce la nostra vetusta Storia Patria e, si possa dire:
“I popoli che hanno più passato, avranno più futuro”.

Il Legale Rappresentante
Prof. Emiliano Splendore